Questa Volta metti in scena…LA MEMORIA

Questa Volta metti in scena…LA MEMORIA

Il giorno 31 gennaio 2014, nell’Aula Magna del Max Fabiani, si sono tenute le premiazioni del concorso “Questa Volta metti in scena…LA MEMORIA“, un progetto giunto ormai alla nona edizione, promosso dall’Associazione culturale Opera Viva, ideato e curato da Lorena Matic, in convenzione con la Regione FVG Assessorato alla Cultura, con il contributo della ZKB e del Comune di Trieste e con il Patrocinio della Camera di Commercio di Trieste, del Centro Unesco TS e del Comune di Duino Aurisina e con la collaborazione della Provincia di Trieste, della Sissa e della Obalne Galerije Piran.

Tra i presenti c’erano: l’Assessore comunale Area Educazione Università e Ricerca Antonella Grim, la segretaria del Centro Unesco Ts Rosalba Trevisani, l’ideatrice del progetto Lorena Matic, il neuroscienziato della Sissa Alessandro Treves, la curatrice del Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa di Trieste Chiara Simon e Nadia Pastorcich, che lo scorso anno, alla 8a edizione del concorso “Questa Volta metti in scena…IL GUSTO” ha vinto una menzione speciale sez. Fotografia.
Dopo una breve introduzione di Lorena Matic, la parola è passata all’Assessore Antonella Grim che ha sottolineato il traguardo raggiunto da questo concorso auspicando che in futuro possa trovare ancora più spazio e ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato in tutti questi anni, dimostrando la loro creatività. Restando nel tema della memoria, Chiara Simon ha raccontato come una volta i soldati comunicavano con i loro cari, quando erano al fronte e Alessandro Treves ha spiegato come i ratti riescono a fotografare nella loro mente il percorso che hanno fatto. Rosalba Trevisani ha consegnato il premio Unesco allo studente Matej Bencina, della classe 3G del Ziga Zois di Trieste, che ha identificato al meglio, con la sua opera, gli ideali dell’Unesco.A documentare fotograficamente l’evento è stata Nadia Pastorcich.

Quest’anno è stato scelto il tema della memoria, perché cade il centenario della Prima Guerra Mondiale, ma i partecipanti sono stati lasciati liberi ad interpretare la memoria come volevano, quindi non solo legata al periodo storico, bensì intesa anche come memoria personale. A partecipare a questo concorso sono state nove scuole, tra le quali alcune italiane ed altre slovene. Gli elaborati erano tantissimi e toccavano più categorie, ovvero: pittura, disegno,mixed media, video, fotografia, collage e fumetto. C’erano tre premi (primo, secondo e terzo posto) più qualche menzione speciale, per ogni categoria.

La giuria internazionale era composta da:
Majda Bozeglav Japelj, curatrice delle Gallerie Costiere Pirano, Capodistria

Giuliana Carbi, storica dell’arte e presidente del Comitato Trieste Contemporanea

Lorena Matic, ideatrice e curatrice del progetto

Nadia Pastorcich, menzione speciale sez.Fotografia alla 8a ed.del concorso

Mario Sillani Djerrahian, fotografo

Rosalba Trevisani, segretaria generale del Centro Unesco di Trieste 

Il 7 febbraio s’è inaugurata la mostra con gli elaborati dei vincitori, presso il Teatro Miela di Trieste, che è visitabile ancora adesso e fino al 24 febbraio.
Mentre il 4, il 5 e l’11 febbraio s’è tenuto, uno dei tre stage formativi, presso il Liceo Artistico Nordio, di Trieste, con il fotografo Mario Sillani Djerrahian, che ha entusiasmato i giovani partecipanti. Il fotografo, il 12 marzo e il 19 marzo terrà, presso il Liceo Artistico Sello, di Udine, lo stage di fotografia. Il terzo stage sarà tenuto dalla stilista e costumista Mateja Benedetti, presso il Ginnasio Carli di Capodistria nelle seguenti date: 31 marzo, 1 e 3 aprile.

Una data da ricordare è il 29 maggio, perché si inaugurerà, alle ore 19.00, presso la Galleria Medusa, a Cpodistria, la mostra “Mettiamoci all’Opera“, dove verrano esposti i lavori fatti durante gli stage. Gli elaborati verrano esposti anche presso la Camera di Commercio di Trieste, dal 27 giugno al 7 luglio.

In questo periodo alcuni dei vincitori e giurati sono stati intervistati, da tv Koper, per il programma “Tuttoggi Scuola” e questo pomeriggio, Lorena Matic, Nadia Pastorcich, Matej Bencina e l’insegnate Sonja Milic del Ziga Zois sono stati intervistati da Graziano D’Andrea durante la trasmissione radiofonica “Sconfinamenti” andata in onda su Radiouno Rai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...